Archivi tag: che un pó comunque mi stai sulle palle

Poefìa

vorrei presentarti al mondo intero
ti terrei stretta a me, tenendoti forte la mano
con un orgoglio che non conosci
perché sei magnifica
mutevole nella tua perfezione
protagonista di favole mai raccontate
di sogni
che mi fai vivere giorno dopo giorno

Continua a leggere

Annunci

Un lanciafiamme al poste delle scintille

Adesso ti spiego.

Tu mi piaci. E mi piaci perché mi hai fatto aspettare 3 settimane per un ‘ti voglio bene’, anche se sono convinto che sapessi quanta voglia avevo di sentirmelo dire. Perché sei donna, non ragazza, tu sei Donna. Perché sai quello che vuoi. Perché sei pacifista, ambientalista, partigiana. Perché da tre settimane non riesco a levarti dalla testa. Perché ti ho visto in mutande e canottiera mentre ti lavavi i denti appena sveglia e mi sono venute tante di quelle farfalle nello stomaco che te non hai presente. Perché ridi tantissimo. E cerchi di trattenerti mentre ridi perché sei rumorosa almeno quanto me. Perché abbiamo aspettato il quarto appuntamento per fare l’amore, anche se ogni volta che ci vedevamo avremmo voluto saltarci addosso e solo l’idea di non rovinare tutto ci ha fatto fermare tutte quelle volte. Perché sei una dormigliona, ma poi inziamo a parlare e facciamo le 7 del mattino, e passiamo tutta la giornata rincoglioniti, e poi ci diciamo ‘ehnnó eh, stasera andiamo a letto presto’ e bene che vada si fanno le 2. Perché quando ci sediamo vicini ti incastri a me. Perché sei piena di dettagli che a me, detto sinceramente, fanno morire. E poi mi hai trovato un nomignolo al quale non so resistere, quel ‘Micco’ lì che è di una dolcezza disarmante. Perché sei cinica e mi vien la paura di dirti le cosine dolci perché poi magari tu pensi che io penso di e allora tu fai che e io muoio perché voglio stare con te.

Mi piaci e basta, sai. E mi mandi in paranoia perché vorrei piacerti anch’io la metà di quanto mi piaci tu.