Archivi categoria: fellinlov

Dedicata ai depressi dell’amore

Ricevo, pubblico, condivido.


San valentino 


Si dice che oggi sia il giorno degl’innamorati, delle coppie di qualunque tipo… 

Per me oggi è il giorno dell’amore e basta. Insomma non ce bisogno di essere fidanzati o in una relazione per festeggiare l’amore, tutti siamo innamorati di qualcosa! E non mi raccontate balle, nella vostra vita,per quanto incasinata, crudele, sbagliata che sia non può non esserci amore perchè se no non sareste vivi! Tutto è amore: anche i respiri che state facendo ora, anche le palpebre che state sbattendo in questo momento. Chi non si emoziona davanti ad un tramonto mozzafiato o dei cuccioli appena nati…è amore anche quello! 

L’importante è trovare la cosa, persona,animale,entità, insomma qualsiasi cosa di cui siete innamorati,pensarla profondamente e festeggiarla, in questo giorno. Attenzione non sto dicendo che dovete per forza andare a comprare una scatola di cioccolatini o uno stupido pupazzo con la scritta “I love you” sulla pancia, inventatevi qualcosa di vostro qualcosa che vi viene dal cuore: scrivete una poesia, cucinate una pietanza speciale, insomma, andare a prendere una sonora sbronza invidiando e criticando i poveri innamorati non vi rende più forti, ma solo più tristi. 

Non odiate il giorno di san valentino, perchè è anche la vostra festa. Fate pace con voi stessi.

Siamo tutti innamorati, innamorati dell’amore.

Tati


Un lanciafiamme al poste delle scintille

Adesso ti spiego.

Tu mi piaci. E mi piaci perché mi hai fatto aspettare 3 settimane per un ‘ti voglio bene’, anche se sono convinto che sapessi quanta voglia avevo di sentirmelo dire. Perché sei donna, non ragazza, tu sei Donna. Perché sai quello che vuoi. Perché sei pacifista, ambientalista, partigiana. Perché da tre settimane non riesco a levarti dalla testa. Perché ti ho visto in mutande e canottiera mentre ti lavavi i denti appena sveglia e mi sono venute tante di quelle farfalle nello stomaco che te non hai presente. Perché ridi tantissimo. E cerchi di trattenerti mentre ridi perché sei rumorosa almeno quanto me. Perché abbiamo aspettato il quarto appuntamento per fare l’amore, anche se ogni volta che ci vedevamo avremmo voluto saltarci addosso e solo l’idea di non rovinare tutto ci ha fatto fermare tutte quelle volte. Perché sei una dormigliona, ma poi inziamo a parlare e facciamo le 7 del mattino, e passiamo tutta la giornata rincoglioniti, e poi ci diciamo ‘ehnnó eh, stasera andiamo a letto presto’ e bene che vada si fanno le 2. Perché quando ci sediamo vicini ti incastri a me. Perché sei piena di dettagli che a me, detto sinceramente, fanno morire. E poi mi hai trovato un nomignolo al quale non so resistere, quel ‘Micco’ lì che è di una dolcezza disarmante. Perché sei cinica e mi vien la paura di dirti le cosine dolci perché poi magari tu pensi che io penso di e allora tu fai che e io muoio perché voglio stare con te.

Mi piaci e basta, sai. E mi mandi in paranoia perché vorrei piacerti anch’io la metà di quanto mi piaci tu.