La Guerra

Quindi è guerra. Che si voglia o no, che si abbia una forza di terra o no, che ci sia un’occupazione del Paese o no, è in ogni caso Guerra.

Io mi sento sempre male. Perché sono profondamente convinto che sia sbagliato. Che non ci sia un senso, a questo e agli altri mille attacchi. Perché a farne le conseguenze non è il dittatore di turno, no, non è mai lui, ma è la popolazione, quella che disperatamente si sta cercando di difendere, quella che noi supportiamo. Ma in che modo supportiamo? Bombardando il loro dittatore mentre gli vendiamo le armi che usa per trucidare il suo popolo che cerchiamo di difendere? Ma non è un cane si morde la coda?

 

Io non lo so se la soluzione sia quella giusta. Io non lo so, lo ammetto. Ma credo che anche Voi abbiate le idee abbastanza confuse, non come me, ma quasi.

 

Dentro di me è in atto una tumultuosa cavalcata di sentimenti contrastanti tra loro. L’unica cosa che vorrei fare ora? Andare lì e fotografare il male, il bene, la sofferenza e la felicità, la morte e la nuova vita.

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: