Ciuff Ciuff

Ammetto che anche se ce l’ho a morte con Trenitalia, mi mancava tanto viaggiare in treno. Tutti questi posti che scorrono veloci da fuori il finestrino, tutte queste storie che si incrociano, si intrecciano, e che in pochi istanti spariscono. Anche se il viaggio sarà breve (durerà solo un’ora, sto andando a Milano) me lo voglio godere fino all’ultima goccia. E quindi: musica bassa nelle orecchie, per assaporare ogni singolo suono, togliendo il disturbo delle chiacchiere altrui, sguardo rivolto verso il finestrino, mente che viaggia. Come il treno. Si, mi mancava proprio.

E anche il controllore mi è stato simpatico, guarda te.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: